www.tordofranciacorta.it


Vai ai contenuti

I rimedi


Purtroppo i nostri esemplari soffrono di alcuni mali o fastidi che possono essere risolti con alcuni semplici "terapie"
Da 6 / 7 giorni dalla nascita è il momento di togliere i pulcini dal nido in cui sono nati e cominciare la nutrizione per 15 giorni allo stecco con il pastoncino, integrando al 10 / 15 % di foglia di bieta sbollentata, passati i 15 giorni è possibile sostituire la bieta con la foglia di ortica o spinaci, un po' più ricca, ma non strettamente necessario, ciò permette di pulire l'intestino e migliorare la digestione nei primi giorni di vita.

Qualora la defecazione risulta liquida o particolarmente maleodorante, integrare con fermenti lattici al mattino presto una o due gocce di enterogermina, un' ora prima dell' imbeccata, per un massimo di 3 giorni.

Se presenta il classico sintomo della svogliatezza nell' imbeccata o l' infiammazione del becco può essere risolto con "MYCOSTATIN (nistina) 100000 UI/ml" alla sera 1 / 2 goccie dopo l'ultimo pasto per un massimo di 3 giorni.

Terminato lo svezzamento, quando i tordi mangiano da soli, per proteggere da acari e simili, due gocce di "IVOMEC (ivermectina)" della Merial applicati tra collo ed ala con un leggero massaggio in modo da distribuire il prodotto sulla cute, diluite al 50 % con acqua distillata.

Per le zampe degli esemplari più vecchi, ricoperte da scglie o croste, qualche goccia di IVOMEC puro spalmato con un piccolo pennello o un cotonfioc, aiuta a detergere e guarire.



Home Page | Il Tordo bottaccio | Allevamento | Nutrizione | Il nido | Le gabbiette | I rimedi | Gallery | La scuola di canto | Link amici | Contatti | Donazioni | Meteo | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu